Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon


PB2 9891

Ed eccoci ancora una volta a parlare di una leggenda del fuoristrada, ovvero della Breslau; il più famoso ed importante rally europeo che quest’anno è andato in scena dal 12 al 19 luglio in Polonia. Tra le varie novità di questa gara, segnaliamo la nuova categoria Cross Country dedicata a tutti gli amanti della velocità pura ed il fatto che per la prima volta nella storia di questa competizione, la manifestazione si è completamente svolta in Polonia. Quest’anno i partecipanti si sono ritrovati a Glebokie, nei pressi di Recs, dove è stato allestito il primo campo presso l’area adiacente al centro di comando militare del vasto poligono dell’esercito polacco.

 

Qui si sono svolte le verifiche amministrative e tecniche e le prime tappe della Poland Breslau tra cui la “Lazer night flights”, ovvero la speciale in notturna, che ha visto premiare i più veloci tra i Cross Country e tra gli Extreme con un assegno di mille euro offerto dal nuovo sponsor Lazer Lamps. Le prime prove speciali sono partite “dolcemente” con un crescendo tecnico che si è sviluppato maggiormente al secondo campo di Borne Sulinowo dove soprattutto i partecipanti alla Cross Country hanno trovato il terreno adatto per i loro veicoli. Per gli Extreme invece, la tappa topica sarebbe dovuta essere quella di trasferimento verso il terzo ed ultimo campo di Drawsko Pomorskie.

Abbiamo detto “sarebbe dovuta essere” perché per la prima volta nella storia europea del fuoristrada, una gara è stata interrotta dai militari a causa del triste abbattimento in Ucraina di un aereo civile e della conseguente situazione geo-politica che ha messo in allarme rosso le forze Nato presenti nel poligono di Drawsko Pomorskie.

Lo stop della Breslau è durato poco più di 24 ore e grazie alla perfetta organizzazione, capeggiata da Alexander Kovatchev, la gara è potuta ripartire con un aggiornamento del percorso e delle tappe che non ha però eliminato le temute fangaie che da sempre hanno caratterizzato la Breslau. In quest’ultima fase della corsa, il crescendo sportivo è stato continuo regalando a tutti, pubblico compreso, quelle emozioni caratteristiche di questa competizione.

L’ultima speciale del sabato è stata intitolata "The spirit of Klaus Leihener"   in memoria del fondatore della Breslau, Klaus Leihener, tragicamente scomparso l’anno scorso in un incidente automobilistico; d’ora in avanti, l’ultimo giorno di gara della Poland Breslau sarà dedicato a lui. Anche quest’anno sulla griglia di partenza c’erano due Italiani: Marino Mutti con il  suo Unimog e Marco Delli Castelli a bordo di un Defender.

Entrambi sono partiti molto bene; Mutti giorno dopo giorno ha scalato la classifica dei Trucks sotto le 7.5 tonnellate raggiungendo la seconda posizione e proprio quando era in procinto di superare il primo è stato abbandonato dal suo motore che lo ha costretto al ritiro.

Il Romano Delli Castelli, si era attestato intorno alla 17° posizione nella categoria Car Extreme ma anche lui per problemi di surriscaldamento al propulsore si è dovuto ritirare.

Nei ranghi alti della classifica delle auto Extreme, la lotta è stata tra la Francia e la Polonia e sino all’ultima tappa il risultato finale è stato incerto; alla fine è stato più veloce l’equipaggio francese composto da Laroche Laurent e Denecheau Stephane che ha regalato alla Francia la prima vittoria alla Poland Breslau dopo oltre 17 anni di tentativi non riusciti.

Tra le auto Cross Country, si sono contesi il podio la Bulgaria e la Polonia con la vittoria di quest’ultima grazie all’equipaggio composto da Kufel Robert e Samosiuk Dominik a bordo del loro proto Ford Ranger. Impressionante infine la prestazione del ceco Ales Loprais tra i Trucks Cross Country che ha bordo del suo performante Tatra ha disputato una gara velocissima.  Il prossimo appuntamento con la Breslau è dal 20 al 27 settembre in Bulgaria per l’imperdibile Balkan Breslau.

Podi Extreme  Class

Bike

01) Post, Oliver - KTM - Germany

02) Offen, Christian - KTM - Germany

03) Andreare, Mirco - KTM - Germany

ATV / Quad

01) Kusy, Remigiusz - Poland

02) Markiewicz, Maciej - Poland

03) Pieron, Andrzej - Poland

Overall Bikes / Quads

Post, Oliver - KTM - Germany

SSV Side-by-Side

01) Landanger, Benoit / Deblaize, Didier - France

02) Meunier, Jean Marc / Buttafoghi, Yoann - France

03) Ryaux, Patrice / Ryaux, Philippe - France

Cars

01) Laroche, Laurent / Denecheau, Stephane - Land Rover - France

02) Porcher, Cedric / Kermorvant, Damien - Mudracer - France

03) Biadia, Marcin / Radomski, Maciej - GRAT - Poland

Trucks light

01) Heidenreich, Udo / Schmitz, Herrmann / Graf, Henry - Germany

02) Reichenbach, Sebastian / Beier, Phillip - Germany

03) Musy, Philippe / Ibbett, Tim - France / UK

Trucks heavy

01) De Wit, Leon / De Wit / Breed - Mercedes - Holland

02) Niedergesaess / Niedergesaess / Borzym - Scania - Germany

03) Leyh, Oliver / Koenig, Nico / Kemmerzehl, Marcus - MAN - Germany

Overall SSV / Trucks / Cars Extreme Class:

Landanger, Benoit / Deblaize, Didier - SSV – France

Podi Cross Country  Class

Bike

01) Krasuski, Piotr - Poland

02) Juen, Beat - Austria

03) Braziunas, Irmantas - Lithuania

Overall Cross Country Bikes/Quads:

Krasuski, Piotr - Poland

Cars

01) Kufel, Robert / Samosiuk, Dominik - Ford Ranger - Poland

02) Cenkov, Petar / Marinov, Ivan - Opel Antara RR - Bulgaria

03) Jasper, Herman / Blaauw, Evert - Bowler Nemesis - Holland

Trucks

01) Loprais, Ales / Pokora, Petr / Ferran, Marco - Tatra - CZ

02) Ostaszewski, Grzegorz / Flandera, Roman / Smetek - PL

Overall Cross Country Cars and Trucks

Kufel, Robert / Samosiuk, Dominik - Ford Ranger – Poland

Per tutte le classifiche dettagliate: www. rallye-breslau.com

 

Clicca qui per votare 
VOTACI!!!! 

Banner  

 

Banner    Banner

Video by 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna