Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

 


PB2 4984

La terza tappa del campionato italiano Extreme Trophy Challenge, realizzata in collaborazione con il Friuli Fuoristrada, è andata in scena nel weekend del 5 e 6 luglio in Friuli Venezia Giulia e più precisamente nel comune di Attimis in provincia di Udine.

Questo rendez-vous, è ormai diventato un appuntamento storico per l’XTC dove i partecipanti alla kermesse di fuoristrada estremo possono mettersi alla prova con il particolare terreno dell’ex polveriera di Racchiuso. A volte, muovendosi per questa vasta area, non sembra di essere in Italia ma, quasi per incanto, si crede di essere stati trasportati all’interno di una giungla tropicale dove umidità, fango, acqua e vegetazione la fanno da padrona.

Anche questo è l’XTC ed è proprio questo il suo bello in quanto ogni tappa ha le sue caratteristiche ed il suo particolare terreno che contribuisce a rendere completo e unico questo campionato. A rendere ancora più particolarea questa tappa, è stato l’esordio nazionale in un campionato di fuoristrada estremo di un side by side; protagonista di questa prima nazionale è stato Roberto Mazzega già vincitore a bordo di una Jeep della scorsa edizione dell’XTC friulano.

Dopo le doverose verifiche tecniche, i 13 equipaggi in gara nella giornata del sabato si sono sfidati nelle due manche a girone, ovvero un anello da percorrere 3 volte al mattino e 3 volte al pomeriggio lungo il quale erano state dislocate le varie prove di abilità.

Il particolare tracciato di questo percorso ha reso la vita difficile a tutti gli iscritti alla gara, i quali non hanno avuto nemmeno un momento per poter tirar fiato durante questa lunga prova. Tra lo stupore di tutti il più veloce in questa prima giornata è stato Roberto Mazzega, navigato dal Manuel Re, che ha saputo sfruttare al meglio la leggerezza e l’agilità del suo Polaris Razor.

Lorenzo Tadini, con il suo potente prototipo motorizzato Mercedes, ha regalato un grande spettacolo oltre che essere stato uno dei più veloci; peccato che in questa prima fase è mancato il suo diretto avversario Buggiani fermo subito dopo il prologo per un’importante rottura allo sterzo.

Tra i Preparati, la lotta tra Nardi, Arezio ed i tre equipaggi del Prato Fuoristrada è stata veramente serrata , sportiva ed avvincente lasciando a tutti la porta aperta per la vittoria finale. Musiani e Donati, tra i SuperSerie, hanno condotto un’ottima gara spremendo fino alla fine il loro Defender tanto che durante la sera ha avuto bisogno di un’attenta “cura” alla frizione.

Loreti e Benedetti, compagni di team e amici di Musiani e Donati, hanno regalato ai presenti grandi emozioni grazie ad alcuni passaggi funambolici e ad un ribaltamento. Nella giornata di domenica, l’ultima di gara, si è tornati alla classica formula dell’XTC con quattro prove speciali da affrontare durante la giornata.

I tracciati, dai quali non potevano mancare le fangaie della polveriera, sono stati disegnati con molta attenzione da parte di Nicola Bianchi coadiuvato dai soci del Friuli Fuisristrada; non sono quindi mancati i passaggi tecnici dove l’abilità del navigatore, oltre a quella del pilota, si è rivelata essenziale ottenere un buon risultato finale.

Tra i SuperSerie, Musiani e Donati hanno dominato vincendo la loro categoria ed ipotecando seriamente la vittoria del campionato. Secondi Loreti e Benedetti e terzi gli sfortunati lecchesi Tironi e Gersbach ritiratisi sabato per un importante rottura del loro Wrangler.

Tra i Preparati, la vittoria è andata meritatamente all’Herero Racing Team; Davide Arezio e Tommaso Nozzolini hanno condotto una gara perfetta senza errori e senza danneggiare il loro Defender.

Al secondo posto troviamo Ginaluca Nardi e Thomas Adami mentre sul gradino più basso del podio Nannini e Bindi del Prato Fuoristrada che quest’anno sembra abbiano fatto un abbonamento con il podio.

Negli Speciali, dopo un weekend di adrenalina e spettacolo, troviamo vincitore Lorenzo Tadini seguito in seconda posizione dagli indigeni Faggiani e Tomsic che hanno corso con molta regolarità e terzi gli sfortunati Buggiani e Pellegrini che seppur con ottimi risultati nelle varie speciali della domenica non hanno potuto far di meglio vista la rottura del sabato.

Archiviato Attimis, l’XTC prende le “ferie” per la pausa estiva; il prossimo appuntamento con questo campionato è quindi per il 6 e 7 settembre 2014 nelle Marche ad Amandola.

  

 

Clicca qui per votare 
VOTACI!!!! 

Banner  

 

Banner    Banner

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna