PB2 9575

L'Umbria, caratterizzata dalle sue dolci e verdi colline e da città ed insediamenti ricchi di storia e tradizioni, ha ospitato la seconda tappa del Campionato Italiano XTC 4x4.

Più precisamente la gara si è svolta nel comune di Collazzone (Perugia); luogo noto per essere stato il luogo dove morì, nel convento di San Lorenzo, Jacopone da Todi. La manifestazione ha avuto luogo all’interno della vasta area del TAV Piancardato dove, l’accogliente Country House ha ospitato i componenti dei team e dell’organizzazione.

Sin dal venerdì pomeriggio sono iniziati ad arrivare i primi concorrenti in attesa delle iscrizioni e verifiche tecniche che si sono svolte sabato mattina non appena la compagine degli equipaggi in gara è stata completa. La tappa dell’XTC di Collazzone, andata in scena dal 7 all’8 giugno, ha visto iscritti ben 15 equipaggi, diminuiti a 14 sulla linea di partenza.

Dopo le doverose operazioni di registrazione e controlli tecnici, si è entrati nel vivo della competizione con le 4 prove del sabato e le 3 della domenica. La particolare morfologia del terreno dell’area del Piacardato ha permesso all’organizzatore Nicola Bianchi, coadiuvato dai ragazzi della Brigata Offroad 4x4 di Collazzone e del Friuli Fuoristrada, di tracciare dei percorsi molto vari e tecnici; percorsi che hanno impegnato al massimo piloti, navigatori e veicoli. Sottobosco, rocce, terreno arenario e fanghiglia hanno contraddistinto questi due giorni di offroad tutto in stile italiano dove non sono mancati colpi di scena e manovre spettacolari.

Nella prima giornata di corsa, nella Superserie Musiani e Donati si sono espressi al massimo a bordo del loro Defender ed hanno esaltato il pubblico presente. Pur essendo stati i migliori della loro categoria, hanno dato prova di tutta la loro umiltà e passione per questo sport seguendo da vicino e consigliando passo a passo gli esordienti Loreti – Monaci anch’essi su Defender.

Nella classe Preparati la lotta è stata molto serrata tra i 6 equipaggi in gara, i quali non hanno mai mollato un attimo per cercare di avvicinarsi il più possibile al podio finale.

In queste prime fasi la lotta è stata a due tra il vincitore di Imperia Nardi e gli esordienti 2014 Nannini – Bindi che però non hanno potuto fare niente contro le ottime prove di Borzi e Arrigucci che sono stati i migliori del sabato. Purtroppo Davide Arezio e Tommaso Nozzolini, dell’Herero Adventure Club, a causa di alcune noie e guasti meccanici non hanno potuto lottare per le prime posizioni della classifica provvisoria. I due team del Prato Fuoristrada, Nannini-Bindi e Piumi-Giovannetti, sono stati protagonisti di due spettacolari ribaltamenti mentre affrontavano la prova “1”; ribaltamenti senza nessuna conseguenza nè per le vetture nè per gli equipaggi. Nella classe “regina” ovvero quella degli Speciali si attendeva una lotta tra Buggiani e Tadini; il primo grazie ad una gara molto oculata e ad una guida perfetta è risultato il migliore del sabato mentre il secondo, a causa di una

non perfetta performance del suo motore Mercedes, non ha potuto esprimere tutta la sua esuberanza e maestria. Ottima, in questa prima fase anche la prova dei fratelli Cognini, i quali, a bordo dei rispettivi prototipi hanno dimostrato tutta la loro destrezza con il volante tra le mani. L’esordiente Diodato, navigato da Clemente, è stato protagonista di una gara difficile, segnata dall’inesperienza in questo tipo di tracciati e dal poco feeling con il nuovo 4x4 da poco acquistato. Diodato è stato protagonista di alcuni ribaltamenti e quindi anche lui è da annoverare tra coloro che hanno infuocato il pubblico presente. Ed eccoci a Domenica, giornata decisiva per l’esito di questa tappa.

In scena 3 prove speciali di cui le prime due lunghe ed impegnative e la terza molto tecnica. Musiani e Donati hanno coronato il loro impegno guadagnandosi la vittoria di tappa tra i SuperSerie grazie ad una gara perfetta e senza sbavature.

Al secondo posto i loro amici dell’Adventure Torcia Team Loreti e Monaci. Tra i Preparati, queste ultime tre prove hanno stravolto i pronostici del giorno precedente; Arezio e Nozzolini, risolto tutti i problemi meccanici, hanno dimostrato tutta la loro bravura vincendo di misura tutte le prove speciali.

Purtroppo l’equipaggio Nardi e Adami, sulla carta i favoriti, hanno dovuto dare forfait a causa di un ribaltamento che ha messo fuori gioco il loro Patrol compromettendo quindi tutta la loro gara. La vittoria in questa categoria è andata a Nannini e Bindi del Prato Fuoristrada che hanno corso amministrando al meglio il loro fuoristrada, al secondo posto vediamo Arezio e Nozzolini ed al terzo ancora un equipaggio del Prato Fuoristrada ovvero Piumi e Giovannetti.

Negli Speciali l’alloro è andato seguendo ogni previsione a Buggiani e Pellegrini. Al secondo posto troviamo Cognini S. e Aguzzi che hanno fatto segnare il miglior tempo nella prova 3bis ed infine terzo con onore, Lorenzo Tadini che nella speciale 1bis ha fatto registrare la migliore prestazione; purtroppo nella altre due manche il suo propulsore non lo ha lasciato libero di esprimersi al meglio.

L’esordiente Diodato, ha dimostrato un miglioramento rispetto al sabato, segno che dagli errori si impara, affrontando i tracciati con meno irruenza; purtroppo le sfortune del giorno precedente non gli hanno permesso di salire di posizioni in classifica.

Archiviato il grande successo della tappa del Campionato XTC di Collazzone, ora le menti ti tutti sono rivolte ad Attimis ed alla sua polveriera di Racchiuso; qui dal 5 al 6 luglio si svolgerà la terza tappa dell’XTC.

MAIN SPONSOR:

TRACTION 4X4: www.traction4x4.it  – info@traction4x4.it

SPONSOR:

EURO4X4PARTS: www.euro4x4parts.com 

4TECHNIQUE: www.4technique.it  – info@4technique>

MIDLAND: www.midlandeurope.com

  .

 

Clicca qui per votare 
VOTACI!!!! 

Banner  

Fotografie di Paolo Baraldi

 

Banner    Banner

 

 

seoLinks