Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

PB2 6167

Baja Deutschland; una nuova gara che si affaccia sul panorama internazionale del fuoristrada o una nostra vecchia conoscenza che ha cambiato nome? I fatti ci indicano che si tratta della seconda ipotesi; per intenderci, stiamo parlando dell’ex Baja 300 Mitteldeutschland che ha mantenuto in se tutti i precedenti ingredienti che la hanno resa famosa compreso lo staff operativo dell’ ex organizzatore 4x4 Club Leipzig.

 

La novità, oltre al nome, è che da quest’anno l’organizzatore legale è la bulgara Gladiator Sport Association capitanata da Alexander Kovatchev già patron del Rallye Breslau famoso per la sua leggendaria Poland Breslau e l’accattivante Balkan Breslau.

Anche il sodalizio tentato l’anno scorso con i Motordays organizzati separatamente da Armin Schwarz è stato abbandonato visto l’infruttuoso e caotico risultato ottenuto non certo a causa del club di Lipsia estraneo all’evento. Quindi, fatti alla mano, solo un rinnovamento formale dato che Kovatchrv era già direttore di gara delle precedenti edizioni della Baja 300, la quale ha sempre potuto godere della professionalità ed esperienza dell’ex pilota bulgaro (Alexander Kovatchev).

Ora la Baja Duetschalnd può quindi contare su di un supporto internazionale grazie al partenariato con il Rallye Breslau ed al suo qualificato staff organizzativo e mediatico. Anche la location teatro della gara è rimasta quella storica della vasta miniera di carbone a cielo aperto situata a non molti chilometri a sud di Lipsia.

Qui, la particolare conformazione del terreno, dall’aspetto quasi lunare, permette di realizzare un tracciato di gara molto divertente e spettacolare che il pubblico può assaporare nell’arena antistante al paddock e che riassume in se tutte le varie tipologie di percorso che caratterizzano la competizione. In corsa sono ammessi tutti i tipi di veicoli fuoristrada a motore: moto e sidecar, quad, side by side, auto e camion; e questo fatto rende ancora più avvincente e completa la Baja Deutschland.

Sin da mercoledì 28 maggio il campo base ha iniziato ad animarsi con i primi arrivi dei team in gara mentre nella giornata di giovedì i 307 iscritti all’evento hanno affollato la caratteristica piazza principale del villaggio di Hohenmolsen per le verifiche tecniche.

Il ruolino di gara prevedeva due manche, una al venerdì ed una al sabato, così suddivise: al mattino moto e quad ed al pomeriggio side by side, auto e camion per un totale di quasi 500 km. Tra le numerose nazioni rappresentate, quella con più equipaggi, oltre ovviamente alla Germania, è stata l’Olanda che ha anche fatto incetta di numerosi podi.

Manuel Lucchese, famoso ed esperto biker italiano, ci ha più che ben rappresentato guadagnandosi la vittoria nelle moto categoria fino a 180 kg in sella alla nuova Yamaha WR450F Rally e aggiudicandosi la supremazia nella classifica generale moto e quad.

Tra le moto sopra i 180 kg la vittoria è andata al tedesco Kropf Gerd su di una BMW HP2. Il più veloce dei quaddisti è stato il belga Groneschild Peter a bordo di un Raptor 700 R, mentre tra i side by side l’alloro è andato ai tedeschi Grabnitz Roger e Schan Udo seduti su di un Polaris RZR900XP.

Nelle auto la vittoria nella categoria fino a 2000 cc è stata guadagnata dai tedeschi Henken Stefan e Schneider Mario a bordo di un prototipo basato su di una Suzuki; tra le auto sopra i 2 litri i più veloci sono stati gli olandesi Scholdermann Ronald e Blankestijn Marcel a bordo di un prototipo Toyota costruito da 4x4 Centrum Ermelo; Roland e Marcel si sono aggiudicati anche la vittoria nella generale auto e camion.

Tra i bisonti, sotto le 7.5 tonnellate la medaglia d’oro è andata agli olandesi Johan Elfrink, Eddie Beefink e Dirk Schuttel su Mercedes Axor 1833 AK; nei truck sopra le 7.5 tonnellate, è salita sul gradino più alto del podio ancora una volta l’Olanda rappresentata da De Wit Leon, De Wit Co e Breed Andre su Mercedes 1622. Sabato sera, dopo le premiazioni ed un divertente party che si è protratto per tutta la notte, si è conclusa questa edizione della Baja Deutschland; l’organizzatore Alex Kovatchev ci ha confessato di essere molto soddisfatto per la buona riuscita della sua gara; ci ha fatto i complimenti per l’ottima prestazione di Manuel Lucchese e ci ha fatto testimoni del suo desiderio di vedere in gara più italiani nell’edizione 2015.

Contatti: E-mail: info@baja-deutschland.de Web: www.baja-deutschland.de 

 

 

Clicca qui per votare 
VOTACI!!!! 

Banner  

 

Banner    Banner

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna