Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

 PB2 0001

 

Il 3 e 4 maggio si è svolta in provincia di Imperia la prima tappa del campionato italiano XTC; sin dalle prime battute stagionali si prospetta un’interessante stagione agonistica ricca di adrenalina e spettacolo.

Il campionato italiano di fuoristrada estremo, ovvero l’XTC 4x4, è ripartito per l’edizione 2014 dal crossodromo La Colla Omar Massaboa situato in località Colle San Bartolomeo in provincia di Imperia. La particolare morfologia del terreno che ha ospitato la gara ha permesso all’organizzatore Nicola Bianchi di predisporre delle prove speciali molto tecniche ed allo stesso tempo spettacolari che hanno saputo far divertire gli equipaggi in lizza per il primo podio stagionale ed entusiasmare il pubblico accorso per l’occasione. In particolare, la prova spettacolo di domenica pomeriggio, dove i team non si sono assolutamente risparmiati, ha fatto scatenare numerosi e fragorosi applausi culminati in un boato assordante quando il prototipo di Lorenzo Tadini ha scalato un ripido muro di roccia scaricando a terra tutti i cavalli del suo potente motore Mercedes. Le categorie in gara erano tre: Super Serie, Preparati e Speciali. La Super Serie è la classe “entry level” di questo campionato e con poche modifiche permette a qualsiasi appassionato di fuoristrada di confrontarsi con questa avvincente specialità offroad; per onore di cronaca, l’XTC è l’unico campionato nazionale ad offrire questa alettante possibilità. La lotta per il podio in questa categoria è stata a due e cioè tra Musiani e  Sommi entrambi su Land Rover Defender 90; dopo una sportiva competizione l’alloro è andato a Musiani navigato da Donati. Sommi e Orlandelli hanno quindi concluso secondi e gli esordienti Tironi e Gersbach a bordo di una Jeep TJ hanno guadagnato il gradino più basso del podio. Tra i Preparati, la categoria di mezzo dove gli interventi sui 4x4 incominciano a farsi sentire più pesantemente, la vittoria è andata al campione in carica Nardi Gianluca a bordo del suo Patrol equipaggiato by Traction 4x4; Nardi ed il suo navigatore Thomas Adami hanno disputato una gara ponderata ma mai al risparmio. La lotta per il secondo e terzo posto è stata tutta in casa al Prato Fuoristrada; nell’ordine troviamo in classifica Piumi-Giovannetti, Nannini.Bindi e quarti Pieraccioli-Rindi. Purtroppo i tre equipaggi del Prato Fuoristrada non sono stati molto fortunati in questo weekend accusando alcune rotture. La gara degli Speciali, categoria regina in questa specialità, è stata caratterizzata da due fondamentali life motive. Il primo ha visto una lotta molto serrata ma in ogni momento corretta tra Buggiani e Tadini; Buggiani ed il suo navigatore Pellegrini hanno vinto questa prima tappa per soli 60 punti. Al secondo posto troviamo quindi Tadini e Fiorenza a bordo del loro proto Mercedes chiamato Principessa. Ed eccoci al secondo life motive di questo fine settimana: il simpatico team del Ciuenda Garage, padre e figlio, si è guadagnato il terzo posto ma quello che più conta, ha conquistato la simpatia di tutti quanti: concorrenti, pubblico ed organizzatori. Tra sabato e domenica la famiglia Scaglione ha offerto un grande spettacolo e non si è mai tirata indietro dimostrando quanto fosse viva in loro la voglia di correre e divertirsi; non hanno mai mollato nonostante qualche noia meccanica ed alcuni ribaltamenti. Archiviata questa esaltante prima tappa dell’XTC, l’appuntamento per tutti gli appassionati di questa specialità è per il 7 e 8 giugno a Collazzone in provincia di Perugia.

Testo e foto di Paolo Baraldi

www.paolobaraldi.it

 

 

Clicca qui per votare 
VOTACI!!!! 

Banner  

 

Banner    Banner

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna