Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

 PB2 8023In Francia, a Montalieu, un piccolo e piacevole paese situato sulle rive del Rodano nel dipartimento dell’Isere, e più precisamente presso il Centre Tout Terrain della Vallèe Bleue si è svolta dal 25 al 27 maggio la prima tappa  del campionato europeo 2012 di Truck Trial.

Al cancello di partenza ben 38 team provenienti da molte nazioni europee (Francia, Spagna, Olanda, Germania, Austria e Cecoslovacchia) che si sono ritrovati sin dal giovedì presso gli ampi spazi messi loro a disposizione dall’organizzazione.

Venerdì sono state effettuate le iscrizioni e le verifiche tecniche, al termine delle quali, alle 19.30, è stata inaugurata ufficialmente la manche francese con la tradizionale sfilata per le vie di Mantalieu di tutti i camion in gara.

I concorrenti sono stati salutati festosamente ed acclamati come dei beniamini da tutta la popolazione che, con grande entusiasmo ha assiepato i marciapiedi della via principale. Sabato mattina si è entrati nel vivo competizione con l’apertura delle 20 prove che i vari equipaggi dovevano superare nell’arco del weekend. Il trial con i camion è una competizione il cui scopo è quello di mettere in risalto le doti di guida del pilota che è coadiuvato da uno o due navigatori che non possono in nessun caso scendere dal veicolo.

Ogni prova è realizzata su di un terreno naturale la cui morfologia rende difficoltoso il transito dei trucks ed è costituita da una serie di porte, indicate da due paletti posizionati ad una distanza prestabilita, che devono essere superate; non esiste ne un senso ne un ordine in cui superare le porte, sta all’equipaggio, in base alla propria strategia di gara decidere come affrontare il percorso. La gara è a tempo con una serie di penalità che i giudici registrano sulla tabella equipaggio. I veicoli sono inoltre suddivisi in 6 categorie in base alle loro caratteristiche tecniche.

Se raccontata così una gara di Truck Trial può sembrare monotona ma, in realtà non lo è! I piccoli camion o i maneggevoli prototipi con quattro ruote sterzanti sanno appassionare per la loro velocità e per la disinvoltura con cui affrontano e superano ogni tipo di ostacolo, mentre i grossi e pesanti 3 o 4 assi dimostrano tutte le loro qualità lasciando stupiti per la loro agilità.

Tutto ciò, ovviamente, grazie alla perizia ed alla profonda conoscenza del mezzo da parte degli equipaggi che riescono a manovrare in situazioni a volte impensabili. La manche francese del Truck Trial si è conclusa domenica sera con una prova extra per ogni classe e con la spettacolare “Montèe impossibile”, una ripida salita caratterizzata da due alti gradini, la quale ha regalato le ultime grandi emozioni al pubblico che ha affollato il piazzale sottostante l’impervia pendenza.

La classifica finale vede i seguenti vincitori: nella classe S1  primeggia il tedesco Schulze Sven a bordo di un Unimog 416, nella S2 il cecoslovacco Prazak Tomas con un altro Mercedes Unimog 416, nella S3 il teutnico Heidenreich Udo con il suo Unimog 1550 L38, nella S4 ancora un tedesco: Borzym Jan con un Ural375D, nella S5 dalla Germania Schoch Marcel a bordo di un Man TGS35.480 ed in fine tra i prototipi l’austriaco Funke Felix. L’appuntamento da non perdere con il Truck Trial di Montalieu Vercieu, una tra le più belle tappe del campionato, è fissato per il 18 e 19 maggio 2013.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna