Di rientro dal raduno di Sorgono, tiriamo le somme di questi due giorni.

SABATO: partenze separate per il gruppo di 6 equipaggi del club, che hanno preso parte alla tappa pomeridiana, ci incontriamo direttamente a Sorgono, in viaggio si apprende dell’arrivo di Salvatore e Luca da Bosa, terminate le iscrizioni, durante le quali ci informano che una strada riaperta in occasione del raduno risulta percorribile solamente alle auto munite di verricello in quanto vi erano almeno due tiri da fare, per non separare il gruppo, caratteristica del Ns. club, si decide di fare il percorso normale. 12 equipaggi in totale percorrono 23 km belle carrarecce, in qualche tratto impegnative che ci conducono all’appuntamento per la cena dove arriviamo per le 19,30, con un po’ di ritardo a causa di qualche piccola imprecisione del RoadBook. Il menù che consiste in gnocchetti sardi al sugo e pecora in cappotto, ci viene servito alle 22,00, figuratevi con la fame a mille ci siamo spazzolati l’impossibile. Verso le 23,30 ci ritiriamo in albergo per la notte. La struttura scelta dal nostro club è l’hotel Funtana Lidone di Neoneli (OR), bellissimo posto molto caratteristico gestito da Luca e consorte che ci hanno coccolato con camere ben riscaldate e servendoci l’indomani una colazione coi fiocchi ad un prezzo onesto.

Siamo a DOMENICA, anche oggi apprendiamo all’ultimo momento, che Adriano e famiglia ha deciso di raggiungerci da Bosa, oh sarà un caso ma questi Bosani sono tutti in ritardo. Troviamo Ito e Maia ad attenderci alla partenza. Si parte alle 09,30, circa 32 gli equipaggi alla partenza, 23 i km che percorriamo, alcuni tratti del tracciato erano gli stessi del sabato percorsi in senso contrario, comunque bei posti e anche oggi carrarecce interessanti, meno impegnative di quelle del sabato…….durante tutto il tragitto il pensiero va alla speciale che non abbiamo preso in considerazione sabato…….raggiungiamo l’area “Trial” alle 13,45, anche oggi a causa di alcune grosse imprecisioni del RoadBook.

Nessuno del gruppo decide di buttarsi dentro la vecchia cava in disuso e spingiamo per andare a pranzo. Ci sediamo in ristorante alle 14,40 circa, anche oggi spazzoliamo il pranzo, gnocchetti, maialetto arrosto e patate arrosto…….durante il pranzo continua ad echeggiare questa strada riaperta e la curiosità si fa avanti, contattiamo Massimo e Marco dell’organizzazione e li informiamo della volontà di vedere la speciale e magari provarla, si fa avanti Gianfranco che si offre di accompagnarci…….Tutto il gruppo si reca sul posto, appena arrivati facciamo mezza ricognizione e io ed Ito, ci guardiamo un’attimo in faccia……dietro front……prendiamo le macchine e facciamo tutta la speciale, accompagnati da tutto il gruppo, al quale si sono uniti gli amici del Sardegnasud4x4 che a piedi ci hanno accompagnato per quasi tutta la speciale, bella, due km di twist e pietre che percorriamo in circa 50 minuti senza nessuna complicazione e senza tiri di verricello……questi Suzuki……

Un saluto particolare ad Antonio e Milly, di Arbus Fuoristrada, che si sono uniti ed hanno trascorso le due giornate assieme a noi.

Ringraziamo comunque tutta l’organizzazione per l’impegno nel cercare di farci divertire e nel pulire i due km della speciale e per la disponibilità nel farci fare un fuori programma…….Alla prossima……..


Foto by Marisa

Video by Krash....a breve

 

seoLinks