Notturna a Monte ArciPartenza sabato pomeriggio per effettuare una "due giorni" attraverso il Monte Grighine e l' Arci. 4 gli  equipaggi alla volta del Grighine, ospite d'onore il mitico MAP (Moto Adventure Paolo) a bordo del suo Polaris 800. Passeggiata panoramica priva di alcuna difficoltà fuoristradistica, ma sempre interessante.

L'escursione prosegue alla volta del Monte Arci, salutiamo l'amico Roberto che riprende la strada di casa a causa di un problema alla batteria del suo Pickup ed incontriamo altri 3 equipaggi, lo zoccolo duro del fuoristradaweb sezione sud (Samassi-Serrenti-Sanluri) con cui avevamo appuntamento. Il tempo di qualche saluto e proviamo a ripartire... fermo tecnico per un problema al Suzukino di Simone, che purtroppo nonostante gli interventi prestati, non riesce proprio a continuare il viaggio e lascia il gruppo alla volta di casa.

Si è fatto tardi, sono le 19 siamo tutti dispiaciuti per l'inconveniente ma decidiamo di proseguire nell'avventura. Complice il cielo coperto, il buio arriva in fretta, il percorso non è proprio una passeggiata e si snoda per oltre un' ora di tornanti sconnessi, canaloni franati e frangifuoco polverose... Il buio è fittissimo, l'amico MAP a bordo del suo Quad assapora quantità industriali di Terra Sarda Polverosa, ma prosegue senza preoccuparsene, ad un certo punto squilla il telefono e l'amico Marco Botta del 4x4 Sardegna Club ci avvisa che nonostante i numerosi impegni, ci aveva raggiunto per passare la serata insieme e ci stava aspettando a S'Acqua Frida con il fuoco acceso...

La corsa su per il monte si fa serrata, la fame comincia a farsi strada prepotentemente e dopo pochi minuti riusciamo a raggiungere la meta. Si montano le tende, si accende il fuoco, si sistemano le auto e si da il via alla MAXI MANGIATA sempre accompagnata dal Buon Vinello che scorre a fiumi sulla nostra tavola !! Dopo aver bevuto ogni sorta di cosa alcolica, per non far torto a nessuno, alla una di notte, gli amici del 4x4 Sardegna club intonano qualche canzone sarda e con il sottofondo di "nanneddu meu" e "non potho reposare", raggiungendo la tenda sui gomiti ci si addormenta in pochi minuti... o secondi!

La notte passa in compagnia di un maestrale potentissimo che in più occasioni ha piegato le nostre tende, abbiamo persino ricevuto la visita di un cinghiale, non ci siamo fatti mancare proprio niente.

Al mattino giungono altri equipaggi del Fuoristradaweb e del 4x4 Sardegna Club i primi si uniscono nel secondo tratto dell'escursione mentre i secondi si buttano alla ricerca di funghi e castagne.

La pioggia ci coglie preparati, riusciamo a trovare una struttura mezzo diroccata dove ripararci ed affrontare le fatiche del pranzo. Vista la vicinanza, Simone ci raggiunge su asfalto e si unisce alla mangiata.

Come sempre abbiamo lottato contro le piccole avversità che frequentemente cercano di rovinarci la giornata, e tirate le somme, grazie allo spirito, alla buona volontà, all'altruismo ed alla simpatia dei partecipanti, abbiamo passato due belle giornate in ottima compagnia e attraverso posti bellissimi.

Per vedere le foto dovrete aspettare che Salvatorangelo me le invii, io nel frattempo ne ho messe un paio di stamattina, ciao Davide:

 

Ecco le foto di Salvatorangelo

 

Le foto di Ignazia

 

Le foto del MAP

seoLinks