Le previsioni ci davano coraggio anche dopo il nubifragio di ieri notte ed in effetti avevano stranamente ragione, la giornata era oltre ogni aspettativa.
Era da un mese che non percorrevamo uno sterrato ed avevamo voglia di stare in compagnia di amici.
Partenza alle nove e trenta da Oristano, il sole ci accompagna, quattro equipaggi pronti a godersi un po' di fango, due Suzuki, di diversa generazione e due Discovery, anche questi di generazione diversa, direzione il bellissimo Monte Arci, passando da Santa Giusta raggiungiamo la prima taglia fuoco, le piogge hanno scavato canali interessanti e rinvigorito la vegetazione, uno alla volta raggiungiamo la vetta della taglia fioco e ci godiamo il paesaggio, scendiamo addentrandoci nella zona boscata e dopo una salita impegnativa, raggiungiamo una strada che avevamo riaperto tempo fa......si sale senza troppi problemi ma con un piccolo incidente che ha portato via la freccia dell'auto del nostro socio Andrea........Giorgio Giorgio ........... Piccoli accorgimenti per non peggiorare i danni e si riparte, percorriamo al contrario una parte dell'ultima edizione dell'ArciTour e giungiamo il piazzale della cava nel comune di Marrubiu.....sono le dodici e decidiamo comunque di raggiungere Frida per il pranzo. Passiamo dalla strada per la Perlite e percorriamo un'altra strada nuova che avevamo riaperto tempo fa, praticamente un tratto del percorso della gara di enduro organizzata dal Moto Club Arborea per domenica prossima. Il fango è tantissimo e rende il percorso divertente. Finalmente arriviamo a Frida dova abbiamo fatto una breve sosta per pranzo. Dopo il caffè riprendiamo la marcia e raggiungiamo Oristano.
Peccato per gli assenti che si sono persi una bella uscita... ...Giorgio, Giorgio

Ciao Simone

Foto by Marisa

Pubblicate anche le foto inviate da Ignazia, scattate in collaborazione con Matia


seoLinks