Ieri pomeriggio siamo usciti per dare il benvenuto a Marco e Valentina a bordo del Pajero. In un primo momento non sapevamo dove andare poi abbiamo optato per il bellissimo Monte Arci. Tagliafuoco in salita e poi un’altra tagliafuoco, questa però in discesa ripida e sconnessa. Primo pezzo interessante e divertente. Poi un’altra salita ripida con dei bei canali scavati dalle ultime piogge e ci troviamo nei pressi della strada che avevamo riaperto la scorsa primavera.
Un micro secondo di esitazione, non volevamo turbare Marco “ma soprattutto Valentina” già dalla prima uscita, ma poi abbiamo pensato che ce l’avrebbe fatta tranquillamente e così è stato. Al termine della strada ci troviamo ad un bivio, a sinistra verso la prova hard dello scorso Arcitour a destra verso un normalissimo sterrato.  E dai nuovamente ma Marco …… e se poi Valentina …. Ma si gli diamo un mano noi e così via…Il punto è cambiato profondamente dall’ultima volta che l’avevamo percorso, le piogge infatti hanno accentuato i canaloni e scoperto completamente i massi di basalto. Io riesco a passare con due tentativi, dopo di me Andrea, che con le nuove gomme non ha avuto problemi e successivamente Alessandro. Qui devo dire che quelle pietre con gli Alessandro non vanno molto d’accordo….ricordate il def di Alessandro col differenziale spaccato durante i vari tentativi di salire durante la prova hard dello scorso Arci Tour? Il nostro Alessandro non ha spaccato ma dopo 4 tentativi e l’incedere della sera ha lasciato strada  Massimo che è salito tranquillamente. Marco lo abbiamo lasciato tranquillo, tanto era anche senza gomme adatte e gli avremmo fatto rischiare la macchina per nulla.   
Quindi siamo tornati tutti indietro “eh che spirito di gruppo” e abbiamo optato per un rientro tranquillo.
Un complimento alle mascote dell’uscitina di oggi, Matia e Valentino che hanno affrontato i passaggi in tranquillità, malgrado la loro tenera età.

Video by Destroyer

 

seoLinks